-->

Premessa..


Ciao a tutti. Benvenuti nel mio blog!
Ci tengo a precisare alcune cose per evitare problemi e polemiche: non sono cosmetologa, erborista, farmacista né medico e quello che pubblico è frutto di quello che leggo su libri che trattano tali argomenti o in diversi siti dedicati. Cerco di informarmi più possibile sugli effetti delle varie sostanze e soprattutto sulle eventuali controindicazioni.
Ciò che può fare bene a me, inoltre, non è detto che vada bene per voi e viceversa, perciò vi consiglio di prendere la mia pagina (e dunque anche questo blog) come una sorta di guida e non certo come la Bibbia. Io non vi conosco, non so se siete allergici a qualche tipo di pianta, ad esempio; inoltre non mi voglio assolutamente sostituire al vostro medico!
Le ricette che pubblico le prendo da vari blog di spignatti, non sono del tutto farina del mio sacco in quanto per ora sto ancora studiando per conto mio.
Se avete domande scrivetemi pure e per quello che posso, sarò felice di rispondervi! Sono aperta a confrontarmi con voi e accetto le critiche purchè costruttive.
CosTy

venerdì 13 febbraio 2015

Hennè: la magia della polvere

Ciao a tuti!
In questo post parliamo di hennè, da molti conosciuto per i tatuaggi ma che vanta ottime proprietà curative per i capelli.
Innanzitutto vediamo di cosa si tratta.

L'hennè è la Lawsonia Inermis, un'erba che viene essiccata, successivamente polverizzata e che tinge di rosso, in modo del tutto naturale: è una colorazione tono su tono; ciò vuol dire che se si hanno i capelli chiari, il rosso sarà molto più visibile, se i capelli sono scuri si vedranno solo dei riflessi al sole. Questo avviene perchè l'hennè si lega al capello dato che, a differenza delle normali tinte chimiche (che penetrano all'interno del capello), non ne apre le squame.
La tonalità può essere calda (ovvero il colore virerà sul ramato) oppure fredda (ovvero il colore sarà più sul ciliegia); la pianta è la stessa, quello che cambia è il luogo di provenienza e la modalità di coltivazione: ad esempio quelli
egiziani o marocchini tendono al tono caldo, quelli indiani o pakistani sono tendenti al tono freddo.



Una precisazione: è abitudine diffusa chiamare hennè altre piante tintorie, ma questo sarebbe un errore:
-"hennè nero" in realtà è l'Indigofera Tinctoria, una pianta le cui foglie, tritate ed essiccate, colorano di nero/blu. Viene usato in associazione alla Lawsonia per coprire i capelli bianchi: l'unione delle due polveri, da una parte evita l'arancione acceso dato dall'hennè sui capelli bianchi, dall'altro evita il colorito blu dato dall'Indigo.
-"nennè neutro" in realtà si chiama Cassia Obovata o Cassia Italica e vanta molte proprietà della Lawsonia, ma non colora! Proprio per questo è utilizzata da chi vuole solo curare i capelli senza cambiarne il colore. Dona comunque lucidità e li rinfrorza, inoltre anch'essa regola la produzione di sebo.
-"hennè biondo" ed "hennè castano", si tratta di due miscele di piante che contribuiscono ad aumentare i riflessi dei capelli (dorati in caso di capelli biondo, cioccolatosi -mi sembra brutto dire marroni- sui capelli castani, appunto).
Se in un mercato arabo chiedete l'"hennè neutro", loro capiranno "hennè puro", senza aggiunta di additivi coloranti tipo il picramato, e vi daranno un bel sacchetto di Lawsonia: se siete bionde, verrete fuori arancioni, perciò trovo molto più conveniente chiamare le cose (le varie piante, in questo caso) con il loro nome! Anche perchè poi è inutile piangere sul latte versato ;)

Ma torniamo alla Lawsonia e in particolare alle sue proprietà:
Per quella che è la mia esperienza in fatto di hennè (ricordatevi che dicendo "hennè" in questo post e nei futuri, o sulla pagina facebook, intendo solo ed esclusivamente la Lawsonia! le altre colorazioni le chiamerò col loro nome -Cassia, Indigo, Mix Castano, ecc....-) non posso che tesserne le lodi ed elogiarne le proprietà! Ho sempre avuto i capelli mossi, ma non con ricci ben definiti e quindi, per renderli lisci come piacciono a me, passavo spesso la piastra, con i danni che ne conseguono. Già dopo le prime applicazioni di hennè, ho notato subito che anche asciugando i capelli senza spazzola, rimanevano lisci, anche per diversi giorni: l'hennè infatti, avvolgendo il capello, lo appesantisce e lo disciplina.
Altre caratterisiche dell'hennè, non meno degne di nota, sono che lucida molto i capelli, dona volume, li rinforza e aiuta a regolare la produzione di sebo. Inoltre, le diverse tonalità e riflessi dati dalla Lawsonia, sui diversi tipi di capelli, sono davvero tantissimi! Una scala di colori infinita e molto molto varia per la quale nessuna avrà lo stesso colore di un'altra. Ma che figata! (entusiasmo mio personale :P).
L'unica nota forse un po' sgradita, è che tende a seccare i capelli (come anche tutte le altre erbe tintorie) ma non è nulla di irreparabile e, soprattutto, con alcune accortezze (di cui parlerò in un altro post), è una cosa che si può evitare!
Attenzione però: io amo il rosso e lo faccio da diversi anni, non penso tornerò indietro, anche perchè... con l'hennè è quasi impossibile! Infatti il rosso è molto difficile da far scaricare ed eliminare dai capelli proprio perchè, ripeto, legandosi ad essi, crea molti strati di pigmento colorato; anche se si passasse e si ripassasse l'Indigo, il rosso farà comunque capolino sulla vostra chioma. L'unica soluzione sarebbe, penso, una decolorazione, ma personalmente ve la sconsiglio. Perciò pensateci bene nel caso vogliate provare questa pianta.

Il picramato
Con questo termine si indica un colorante sintetico che viene addizionato alla polvere di hennè al fine di potenziarne l'effetto tintorio: infatti gli hennè con picramato, ad esempio, coprono la ricrescita scura, cosa che un hennè puro non fa. Questa sostanza è accusata di essere cancerogena ma pare che al di sotto del 0,1% non dia alcun tipo di problema, ma penso che sarebbe meglio evitarlo del tutto in caso di reazioni cutanee o gravidanza/allattamento.
Per quanto riguarda la salute dei capelli, non posso parlarvi per esperienza personale in quanto fin ora non ho usato hennè picramosi, ma cercando informazioni qua e là, ho letto che i capelli non ne risentono. Perciò penso che possa essere tranquillamente utilizzato anche l'hennè con picramato, a maggior ragione se odiate la ricrescita scura. Per chi invece è estremamente attento all'ambiente, lo sconsiglio in quanto, essendo una sostanza sintetica, è anche inquinante.
Edit (11.11.2015): Per cercare di uniformare il colore e per far virare la tonalità più sul ciliegia, ho provato l'hennè addizionato con Picramato, in particolare ho utilizzato una piccola quantità di Tiziano, marca Erbamea, aggiunto al mix che faccio abitualmente con Zarqa e tea Natura. Vi lascio qui la mia opinione iniziale; mentre in quest'altro post trovate tutte le informazioni dettagliate a proposito del picramato.

Dove trovare l'hennè
Spesso leggo di ragazze che lo trovano a bassissimo costo in negozietti etnici o addirittura nelle macellerie islamiche.. e beate loro! Nel mio paesino e dintorni, non sono a conoscenza di negozi del genere, purtroppo. Se anche per voi è difficile reperirlo, ci sono comunque tantissimi siti online che lo vendono: Le Erbe di Janas, Il Giardino di Arianna, Cuccioli d'Uomo, Ecco Verde, Amici di Natura, Zen Store (solo per citarne alcuni). Le marche diffuse su questi siti sono: Janas, Khadì, Tea Natura, Zarqa, MDH ma il prezzo di aggira sui 5/6 euro. Reperibili nelle erboristerie possono essere il Khadì e il Sitarama, mentre il Forsan si trova tranquillamente nei grandi supermercati, al di sotto dei 4 euro, ma la qualità è un po' scarsa.

Per ora penso di aver detto tutto. Successivamente pubblicherò altri post al riguardo, ma parlerò più nello specifico di come preparere l'hennè.
Vi lascio il link dell'album dove, tra le altre cose, potrete trovare la foto dei miei capelli dopo l'utilizzo di alcune marche di hennè.
Qui invece vi metto i link delle mie recensioni sugli hennè Forsan, Sitarama e Khadì.
Spero di esservi stata utile e se avete domande, come sempre vi aspetto sulla mia pagina di facebook dove potrete inviarmi messaggi privati o scrivermi un post.
A presto!
CosTy
Posta un commento