-->

Premessa..


Ciao a tutti. Benvenuti nel mio blog!
Ci tengo a precisare alcune cose per evitare problemi e polemiche: non sono cosmetologa, erborista, farmacista né medico e quello che pubblico è frutto di quello che leggo su libri che trattano tali argomenti o in diversi siti dedicati. Cerco di informarmi più possibile sugli effetti delle varie sostanze e soprattutto sulle eventuali controindicazioni.
Ciò che può fare bene a me, inoltre, non è detto che vada bene per voi e viceversa, perciò vi consiglio di prendere la mia pagina (e dunque anche questo blog) come una sorta di guida e non certo come la Bibbia. Io non vi conosco, non so se siete allergici a qualche tipo di pianta, ad esempio; inoltre non mi voglio assolutamente sostituire al vostro medico!
Le ricette che pubblico le prendo da vari blog di spignatti, non sono del tutto farina del mio sacco in quanto per ora sto ancora studiando per conto mio.
Se avete domande scrivetemi pure e per quello che posso, sarò felice di rispondervi! Sono aperta a confrontarmi con voi e accetto le critiche purchè costruttive.
CosTy

lunedì 2 marzo 2015

Crema mani e corpo ai 4 olii e fragranza al Monoi de Tahiti

Ciao a tutti!
Scusate l'assenza di questi giorni: per farmi perdonare ho per voi la ricetta e il procedimento per creare una crema semplice ma efficace che ho preparato due settimane fa e mi sta piacendo molto!
Innanzitutto come fare una crema? A questa domanda intendo rispondere in un post dedicato che scriverò a breve e vi linkerò. E' un discorso abbastanza lungo ma molto interessante e perciò intendo trattarlo al meglio. Abbiate pazienza e fiducia ;) Inizialmente mi ero ripromessa di parlare prima di come si formula una crema e di quali sono le fasi da trattare, ma fremevo troppo per farvi vedere il prodotto finito, perciò... :P
Inoltre vorrei avvisarvi che questa formula non è farina del mio sacco ma l'ho trovata sul canale di Serena Missori: è la prima crema che realizzo e quindi ho ancora bisogno di una guida; l'ho ricreata perchè ero interessata a capire il funzionamento della gomma xantana in acqua e soprattutto dell'emulsionante (avrò modo di spiegarvi queste cose nel post dedicato).

Per ora quindi vi chiedo di non storcere il naso etichettandomi come una copiona: nessuno nasce già con tutte le conoscenze adatte e appunto perchè sono ancora all'inizio ci vuole un po' di tempo per studiare bene questi procedimenti e soprattutto le sostanze che si vanno ad usare, che in tema di creme sono davvero moltissime!
Gli ingredienti non sono difficili da reperire, inoltre è un prodotto "povero" dal punto di vista degli attivi appunto perchè, ripeto, ero più interessata al procedimento di emulsione acqua/olio e non ho inserito volutamente degli attivi per la pelle in quanto, se poi lo spignatto non avesse avuto successo, non avrei "sprecato" materiale prezioso.

Ma ora, veniamo alla ricetta e al procedimento.
Cosa ci serve
Innanzitutto abbiamo bisogno di due contenitori adatti ad essere posti a bagnomaria, una bilancia di precisione, due cucchiaini (uno per prelevare le quantità che ci occorrono e un altro per mescolare), una pentola larga dove verseremo l'acqua per il bagnomaria, un frullatore ad immersione (va bene anche quello che usate in cucina, a patto che sia ben pulito e disinfettato!), contenitore per riporre il prodotto finito, cartine per il pH e correttori di pH.

FASE A
acqua a 100 (ovvero: 100-tutti gli altri ingredienti inseriti, in questo caso sono 65,7 gr)
0,5 gr gomma xantana (reperibile nei siti online, tipo Aromazone)
FASE B
5 gr lecitina liquida (alla fine del post vi lascio il procedimento per prepararla *)
5 gr burro di karitè
5 gr olio di oliva
5 gr olio di riso
5 gr olio di mandorle
5 gr olio di jojoba
3 gr burro di cacao
FASE C
0,2 gr fragranza al Monoi (reperibile nei siti online; ma vanno bene anche oli essenziali)
0,6 gr cosgard

+ acido lattico o soluzione di soda caustica (qui, come fare in casa la soluzione di soda) per correggere il pH (qui, post sul pH nei cosmetici); l'acido lattico si trova online, più difficilmente si trova la soluzione di soda al 20%.

Per prima cosa versiamo l'acqua in un contenitore e, dopo averla pesata, stemperiamo al suo interno la xantana (un po' come si fa con lo zucchero a velo sulle torte, per capirci), lasciandola idratare.
Nel frattempo, occupiamoci della Fase B, ovvero la fase grassa: pesiamo gli ingredienti e mettiamoli in un altro contenitore da riporre a bagnomaria. Attenzione: tenete d'occhio il burro di karitè: si scioglie facilmente e se viene "cotto" troppo perde un po' le sue proprietà, perciò vi consiglio di aggiungerlo quando vedete che il burro di cacao si sta già sciogliendo!
Mettiamo a bagnomaria anche il contenitore con la Fase A (acqua+xantana).
Trascorsi 5/10 minuti, frullare la Fase A finchè il composto raggiungerà un colore opaco.
Mescolare la Fase B e quando vedete che tutti gli ingredienti sono sciolti e amalgamati, frullare per bene.
Successivamente, versare B in A e frullare ancora per 5/10 minuti. Questo passaggio è fondamentale: come ben sappiamo, infatti, acqua e olio non si mescolano tra loro ma è possibile emulsionarli grazie all'aiuto dell'emulsionante che in questo caso è la lecitina di soia (alcuni ritengono che sia un po' grezzo come emulsionante e che non leghi bene fase acquosa con fase grassa. A mio parere, ok, non sarà il massimo ma come prima volta può andare bene! Inoltre la mia crema è ancora lì, bella foffosa e le due parti non si sono divise). Mentre frullate, vedrete che le due parti inizieranno ad unirsi, creando un composto cremoso: ecco avvenuta l'emulsione!
Quando vi sembra che tutto sia ben mescolato, pulite il frullatore con il cucchiaino per non sprecare il prodotto che rimarrà attaccato e lasciate che il composto si raffreddi.
Successivamente vanno aggiunti i componenti della Fase C, in questo caso fragranza e conservante, io poi ho aggiunto del colorante alimentare rosso, mezzo cucchiaino; in questa fase vanno aggiunti anche gli attivi (che io però ho omesso per le premesse che vi ho fatto).
Mescoliamo per bene il tutto, misuriamo il pH ed in caso correggiamolo per portarlo tra 5,5 e 6,5. Come vedete dalla foto a me è venuto corretto al primo colpo ma mi raccomando, misuratelo sempre!
Infine, trasferiamo il composto in un contenitore pulito.. et voilà: ecco la crema pronta e profumatissima :3 mi sta piacendo un sacco e ne sono molto soddisfatta! Nonostante l'alta percentuale di grassi (circa il 30%) la crema si assorbe bene e non mi lascia la pelle unta (o magari sono io che ce l'ho talmente secca che assorbe benissimo? Non so, non credo, anche perchè ci sono creme già pronte che ho acquistato e che sono molto più pesanti; inoltre l'ho fatta provare anche ai miei e anche a loro si assorbiva bene. Quindi bo, che fortuna! :P)

* sulla lecitina liquida:
Per prepararla ci occorrono 60 gr di lecitina di soia in granuli e 40 gr di olio di girasole. Dopo aver pesato gli ingredienti, versiamoli in un unico contenitore da porre a bagnomaria: dovremo mescolare di tanto in tanto e far cuocere finchè la lecitina sarà quasi del tutto sciolta (ci vuole un po' di tempo). Dovremo poi frullare il tutto con il frullatore a immersione e trasferire poi il composto in un barattolino. Sarà sempre pronta all'uso.

Bene, per ora ho terminato, spero vi sia piaciuta la ricetta e se la ricreerete, fatemelo sapere!
A presto!
CosTy
Posta un commento